I piccoli proiettori stanno trovando sempre di più spazio nelle case così come negli uffici, perciò ogni modello in prova è stato testato con una combinazione di presentazioni PowerPoint su PC e film in blu-ray per valutare la versatilità. Abbiamo provato le opzioni programmate per l’immagine di ogni proiettore e posizionato i modelli per ottenere una dimensione d’immagine di 60 pollici (in diagonale) contro uno schermo a crescita zero, per rendere facile trovare le differenze di luminosità. Abbiamo anche usato un misuratore di pressione del suono per misurare eventuali rumori di funzionamento.

Tre vantaggi di un piccolo proiettore:

  • Diversamente dai proiettori normali, si può solitamente scollegare un proiettore portatile appena lo si spegne, invece di dover aspettare che la lampada si sia raffreddata.
  • Normalmente non serve cambiare i filtri per le diverse funzioni.
  • Le loro lampade a LED durano benissimo per tutta la vita del proiettore.

Bem Kickstand

Questo proiettore finanziato su Kickstarter ruota su un cardine in un supporto simile ad un cavalletto, il che lo rende facile da posizionare. La connetività è limitata, però si può aggiungere il Wi-Fi tramite una opzionale chiavetta USB.

Le immagini sono luminose, ben definite e ricche di contrasto più di qualsiasi dei suoi rivali, e persino il suono è passabile. I colori leggermente attenuati e un allungamento in verticale del video a schermo interno sono gli unici aspetti negativi di questo ottimo strumento.

Vivitek Qumi Q5

Il Q5 di Vivitek è il più piccolo proiettore testato, ma include comunque molte connessioni. Le impostazioni dell’immagine dedicate a film, TV, videogiochi e presentazioni dimostrano quanto sia ambizioso e completo, ma non sempre riesce al massimo. Le presentazioni sembrano precise e dettagliate, ma una mancanza di neri lascia le scene scure con un colore grigio-verde. C’è anche una confusa perdita di luce ai lati dell’immagine e l’audio è debole.

Optoma ML1000

Ecco il più grande e costoso proiettore, l’ML1000 si vanta di un controllo con touchpad in stile laptop in cima alle sue altre qualità.

Le caratteristiche relative alle presentazioni includono molte porte, un media player incluso e supporto per i file di Microsoft Office e Adobe PDF.

Il PowerPoint mostrava colori luminosi e precisione con pixel perfetti. Nonostante ciò, il video era meno notevole, a causa della mancanza di contrasto.

Acer K137

L’USP di questo proiettore è un potente sistema di speaker che è capace di sputare un sound a 360 gradi, ideale per serate dedicate allo sport e ai film. I menù sullo schermo includono tocchi ponderati come poter aggiustare l’immagine per compensare il colore della parete di casa. La qualità dell’immagine è debole paragonata agli eroismi dell’audio, però. Le presentazioni sembrano luminose, ma le scene scure dei film sono piatte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *